ibridazioni

Il progetto Ibridazioni riguarda la mia parte creativa, fatta da arte, invenzioni, fotografia, testi, musica e pensieri

Strategie Oblique

Strategie Oblique (titolo originale: Oblique Strategies, Over One Hundred Worthwhile Dilemmas) è un metodo basato su un mazzo di carte e creato da Brian Eno e Peter Schmidt per promuovere la creatività personale. In questa pagina ripropongo un suo simulatore.

Trittici di posate e mestoli – fotografie

Partendo da una prima fotografia di una forchetta, fatta in modo piuttosto semplice, con solo una luce radente, ho scoperto la bellezza delle forme delle posate che uso…

Ruota Panoramica – fotografie

La ruota panoramica nel Porto Antico di Genova mi è sembrata un ottimo scenario per realizzare fotografie astratte, usando lunghe esposizioni per creare colorate scie luminose.

Alcuni video di piccole invenzioni

In questo post presento dei brevi video che illustrano alcune delle mie piccole invenzione esperimentali, con un chiaro taglio vintage. La mia ricerca, che ho chiamato “ibridazioni” ha il suo focus nel lavoro artigianale di una volta, fatto di piccoli oggetti in legno che ho costruito per veicolare alcuni concetti filosofici che mi stanno a cuore.

La donna e il mare

La donna e il mare è una composizione animata sperimentale che ho fatto usando tecniche di programmazione avanzata per il web.

Conway’s Game of Life

Versione javascript del gioco della vita, automa cellulare che rappresenta un ottimo esempio di comportamento emergente e auto-organizzazione.

Numbers stations receiver

Una “numbers station” è una stazione radio a onde corte che trasmette sequenze di numeri  indirizzate a spie che operano in paesi stranieri. In questo articolo presento un progetto creativo che illustra il tema.

Oggetti interattivi

In molte occasioni ho dovuto rendere interattivi alcuni oggetti d’uso comune, come ad esempio rubinetti, girandole, funi, telefoni a gettoni e persino un tavolo da ping pong. Tutto ciò rientra in un campo sperimentale affascinante che mi permette di rendere più umana la tecnologia che c’è alla base degli exhibit multimediali e crea una migliore empatia tra pubblico e multimedialità.

Il libro sensibile

Il libro sensibile è un tipo di interfaccia interattiva attraverso la quale i visitatori possono interagire con un’installazione multimediale. La postazione è sostanzialmente un leggio o ripiano su cui poggia un libro aperto contenente pagine stampate oppure pagine bianche videoproiettate.

Il Segnotrone

Il Segnotrone è una macchina sperimentale che illustra alcuni tra i principali mezzi di comunicazione che fanno uso di segni e che sono, o sono stati, protagonisti fondamentali nell’era delle telecomunicazioni.

Esperimenti con il ferrofluido

Per un museo della scienza ho sviluppato un exhibit didattico che illustra gli effetti dei campi magnetici su un liquido conosciuto con il nome di “ferrofluido”.

Progetti sperimentali con valvole termoioniche

Progetti sperimentali di audio con valvole termoioniche operanti in bassa tensione (12V DC)

L’interfaccia con il pubblico

La chiave fondamentale delle installazioni interattive è l’interfaccia con i visitatori, ovvero l’insieme di dispositivi tecnologici che permettono al pubblico di interagire con la mostra, rendendo l’esperienza un qualcosa di carattere “immersivo”.