frammentidimemoria021

Foto dell’installazione con il computer di controllo

Nel contesto del festival artistico “Il villaggio delle lanterne”, tenutosi annualmente nella frazione San Martino di Sorli in Val Borbera (Alessandria), presentammo una particolare installazione interattiva, che ebbe come scopo la rivalorizzazione delle tradizioni contadine della zona. L’installazione fu collocata nello spazio interno di una costruzione semi-diroccata nella quale arnesi antichi usati dai contadini (carriole, macchina da cucire, setacci per il grano, attrezzi per disseccare le castagne) vennero distribuiti armoniosamente ricreando “l’atmosfera di un tempo passato”.

frammentidimemoria01

Oggetti interattivi che avviano i racconti dei vecchi contadini

Un sistema di audio ed illuminazione, controllato da un computer, riprodusse antichi suoni immersi in un contesto naturale (il grano, il canto dei grilli, lo scorrere dell’acqua dei ruscelli), facendo sperimentare al visitatore un’atmosfera antica e naturale. Speciali sensori di prossimità, installati all’interno degli oggetti, diedero a questi la “sensibilità” necessaria a far sì che, al tocco dei visitatori, vennero generati giochi di luci ed ombre e si potessero ascoltare i racconti  dei contadini che illustrarono uno stile di vita ormai quasi dimenticato.

L’installazione multimediale con gli oggetti interattivi

Scheda tecnica
  • Nome dell’Evento: Festival artistico “Villaggio delle Lanterne”
  • Tipologia: installazioni multimediali interattive
  • Luogo: San Martino di Sorli
  • Data: 2005
  • Cliente: mostra autoprodotta
  • Idea e realizzazione: Gabriel Rapetti
  • Contributi audio: Daniele Ferrarazzo
  • Collaborazione: Alessandra Ferrari